Plum cake lemon drizzle (anche per i celiaci)

Gioite miei cari, perchè probabilmente per un paio di giorni potrete andare su facebook senza inciampare nei miei post, che poi nessuno vi costringe a leggere, ma che voi per qualche strano motivo leggete. Immagino che godiate nel notare come io sia sempre più deficienti e che quindi vi sentiate superiori. Buon per voi, ma ricordate che chi va con lo zoppo……

Comunque sia la mia assenza è dovuta alle nozze del mio fratellone, quindi come potete immaginare sarà un week-end un po’ impegnato, carico di emozioni, che non mi lascerà molto spazio per aggiornarvi su ogni idiozia io facciadicaocucini. Vi dispiace?! Regalatemi uno smartphone (gradirei un samsung galaxy s3) così da poter essere sempre connessa alla rete.

Ma pochi indugi, vediamo la ricetta di sto plum cake col nome altezzoso che poi esteticamente non ha nulla di più di un normale plum cake (il sapore però è diverso, molto più limonoso, incredibile no?!)

INGREDIENTI:

250 gr di burro ammorbidito

250 gr di zucchero

250 gr di farina di riso integrale

2 cucchiaini di lievito in polvere

4 uova

scorza grattugiata e succo di un limone

PER IL DRIZZLE:

succo di 2 limoni

100 gr di zucchero

 

Sbattete le uova e amalgamate tutti gli ingredienti insieme senza seguire un ordine preciso, l’importante è che il composto risulti omogeneo.

Versate il composto in uno stampo da plum cake e cucinate a 180 gr in forno preriscaldato per 35-40 minuti finchè non diventa dorato e consistente al tatto.

Appena sfornato punzecchiate la parte superiore con uno stuzzicadenti lungo.

Fate sciogliere in un tegamino lo zucchero per il drizzle col succo di limone e spennellate il liquindo sulla torta ancora calda. ATTENZIONE: io non l’ho usato tutto perchè mi sembrava troppo, ho sbagliato! Per carità, si sente l’aroma di limone, ma se avessi usato tutto il liquido il risultato sarebbe stato sicuramente più limonoso.

Lasciate raffreddare e se volete decorate con zucchero a velo.

Questo dolce è perfetto per le colazioni e consiglio vivamente di assaggiarlo con lo yogurt.

A me il risultato mi ha molto soddisfatto e calcolate che ho cambiato un po’ gli ingredienti: ho usato margarina al posto del butto, farina di grano saraceno invece di quella di riso, fruttosio al posto dello zucchero.

Usando gli ingredienti originali penso che possa essere ancora più buono ed in più è un dolce perfetto anche per i celiaci!

Ora vi domando: con un abito rosa cipria abbinato ad accessori beige, di che colore metto lo smalto per le unghie? (Sì lo so, sono questi i veri problemi della vita)

4 commenti
  1. Con questi toni molto delicati ci sta bene un carne o un cipria. Comunque colori molto neutri e delicati 🙂
    (bbbooono il dolce!)

    • franciwp ha detto:

      Sì lo so sono terribilmente indecisa, penso che alla fine farò un’unghia rosa pallido e una cipria ahahaha
      Sì molto molto buono, te lo consiglio davvero!

  2. Rosa o bianco latte, auguri !!! E consiglia a tuo fratello, per una vita a due serena ,di ascoltare sempre la sua donna, non le dia mai la sensazione di esere muta e trasparente, la ascolti soprattutto quando sta zitta, spesso i silenzi delle donne sono grida di dolore, che in breve diventano di furore, e allora sono cavoli!

    • franciwp ha detto:

      Grazie mille dei consigli, sicuramente riferirò al futuro sposo! 🙂

Aiutami a tornare una pesona normale: commentami!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: