Crostata di cipolle e sintesi di un trasloco

Dopo avervi sfiancato con tutti i disastri che si sono susseguiti durante la ristrutturazione della casa nuova vorrei tanto raccontarvi com’è andata il giorno del trasloco, giusto per dare un epilogo al melodramma di cui siete stati fedeli testimoni, ma faccio fatica a trovare le parole, quindi scusate se sarò breve.

Pioveva. Anzi, diluviava. Mi sono svegliata intorno alle sette del mattino e ho preparato: 1 valigia, un borsone, uno zaino e 3 sacchettoni (di quelli che vendono al supermercato per fare una spesa eco-compatibile). Ho caricato tutto in macchina e sono partita. Al mio arrivo ho visto in lontananza il padre del Trattore che comprava i giornali e che non era del tutto a conoscenza di ciò che stava avvenendo. In pratica: la sua teoria era che ci saremmo dovuti trasferire al finire di ogni singolo e minimo lavoretto, il problema è che se avessimo fatto come voleva lui saremmo ancora nel nostro bilocale visto che siamo senza battiscopa sulle scale e che gli imbianchini devono fare gli ultimi ritocchi. Quindi alla vista del sisperafuturosuocero ho abilmente cambiato direzione, sono praticamente caduta in un lago d’acqua, ho perso l’ombrello, ma sono riuscita a non farmi notare. A questo primo scarico di beni di prima necessità ne sono seguiti altri sei, durante i quali mi sono cambiata i calzini 3 volte a causa delle mie infinite cadute nello stesso lago d’acqua, e ho sollevato così tanti pesi diventare più tonica di una culturista (peccato che il giorno dopo io non sia riuscita a strappare nemmeno un foglio di scottex a cauda del dolore che mi attanagliava).

La prima sera nella casa nuova abbiamo chiamato i genitori del Trattore e abbiamo comunicato dell’avvenuto trasloco e con enorme e piacevolissima sorpresa non hanno avuto da ridire. Un paio di giorni dopo abbiamo scoperto il perchè: non avevano capito. Sistemato il malinteso tutto è filato più o meno liscio ed eccoci qua, con qualche scatolone ancora da aprire ma finalmente più sereni. Presumo siate più sereni anche voi visto che i miei attacchi isterici dovrebbero drasticamente calare ora che il peggio è passato.

Detto questo è il momento di passare a questa crostata salata davvero perfetta per le fredde serate d’inverno e decisamente poco light (ma all’estate manca ancora molto quindi aspettate a mettervi a dieta per favore).

Crostata di cipolleINGREDIENTI PER 8 PERSONE:

200 gr di farina

100 gr di burro

4 uova

4 cipolle bianche

100 gr di pancetta a dadini

mezzo bicchiere di latte

timo

sale e pepe

 

Setacciate la farina a fontana con un pizzico di sale, aggiungete il burro ammorbidito e tagliato a pezzetti, un uovo ed amalgamate velocemente il tutto, formando una palla. Avvolgete nella pellicola e fate riposare in frigorifero per circa mezz’ora.

Fate rosolare la pancetta in una padella con poco olio, aggiungete la cipolla tagliata finissima, il timo ed il pepe, coprite e fate cuocere a fuoco bassissimo fino a quando le cipolle diventeranno trasparenti. Fate intiepidire.

Crostata di cipolle 2Stendete la frolla ed adagiatela su una tortiera rivestita di carta da forno.

Versate le cipolle in una ciotola ed unite 3 uova sbattute in mezzo bicchiare di latte. Amalgamate bene e versate il composto sulla pasta.

Cucinate a 180 gradi in forno già caldo per 30-40 minuti.

Buon appetito!

Crostata di cipolle 3

 

5 commenti
  1. Mora ha detto:

    Fatta stasera…un successone!!
    Semplicissima da fare 😊
    Complimenti per i tuoi racconti, ti leggo sempre con molto divertimento!!

    • franciwp ha detto:

      Grazie mille sono contenta che sia piaciuta! Un bacione

  2. come rendere divertente (agli altri) una disavventura 🙂
    molto buona la tua crostata.
    Sally

    • franciwp ha detto:

      Grazie non è proprio leggerissima ma il sapore è ottimo!
      Baciiiiiiii

      • e chi dice che debba esserlo 😉 è buona così, como lo sono i cibi che consolano 😀
        besos
        Sally

Aiutami a tornare una pesona normale: commentami!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: